arredamenti, cucine, soggiorni, camere da letto,camerette,divani, poltrone,tavoli e sedie

arredamenti, cucine, soggiorni, camere da letto,camerette,divani, poltrone,tavoli e sedie

Agevolazioni fiscali fino al 50%

DETRAZIONI FISCALI PER RISTUTTURAZIONI E MOBILI: LA LEGGE DI STABILITÀ PROROGA GLI INCENTIVI

Dal 2014 le detrazioni fiscali per ristrutturazioni edilizie dal 50% resteranno al 50% (dopo che si era dato praticamente per certo un ritorno al 36%) e con il 2013 non termina nemmeno la possibilità di accedere al bonus mobili.

Attraverso una modifica degli articoli 14 e 16, D.L. n. 63/2013, il disegno di legge di Stabilità per il 2014, dispone una proroga per tutto il 2014 delle aliquote “potenziate” relative alle agevolazioni fiscali per ristrutturazioni edilizie e risparmio energetico, provvedendo inoltre ad una rimodulazione delle stesse per il 2015.

Con la legge di stabilità quindi non cambieranno i termini per le detrazioni fiscali per ristrutturazioni edilizie, quindi. Ricordiamo che le detrazioni al 50% per il momento erano valide fino al 31 dicembre 2013, allo stesso modo il bonus mobili ed elettrodomestici (legato a quello per le ristrutturazioni), in scadenza a fine anno, vede una proroga fino al 31 dicembre 2014. Ricordiamo che il bonus sugli elettrodomestici, affinché possa essere ottenuto deve riguardare soltanto le apparecchiature con classe energetica A+, fatta eccezione per i forni, per i quali la classe richiesta è A o superiore.

Le detrazioni fiscali per mobili ed elettrodomestici permettono uno sgravio del 50% per un tetto massimo di 10 mila euro. Per quanto riguarda le detrazioni sulle ristrutturazioni, per le quali la proroga è adesso una certezza, non dovrebbero cambiare i termini specifici su chi e come può usufruire della detrazioni.

#